Salta al contenuto

Ufficio Ragioneria

Cosa fa

L'Ufficio RAGIONERIA si occupa della gestione dei servizi finanziari, contabili e di ragioneria in osservanza del T.U.E.L., dei vigenti Regolamenti in materia e di tutta la normativa statale e regionale concernente la finanza e contabilità locale.

Le funzioni principali si riferiscono al monitoraggio dell'andamento dei conti pubblici anche agli effetti del patto di stabilità, redazione bilanci, P.E.G. e predisposizione delle relative variazioni, emissione ordinativi di incasso e mandati di pagamento, contabilizzazione di accertamenti ed impegni con il rilascio del relativo visto attestante la copertura finanziaria, rilascio di pareri di regolarità contabile, controlli contabili e fiscali della documentazione, gestione dei rapporti con il Tesoriere e l'Organo di Revisione ed, in generale, tutte le funzioni connesse alla gestione della contabilità dell'Ente.
Evasione di spese mediante emissione di mandati di pagamento
Per l'emissione di mandati di pagamento occorre la Disposizione di Liquidazione o Determinazione del Responsabile di Servizio preposto alla spesa. Per cui il Creditore deve solo presentare idoneo titolo di spesa (fattura elettronica anche per i professionisti, ricevuta, rendiconto ecc. ecc.), attestante il credito vantato e corredato dalle modalità di pagamento e da tutte le altre informazioni necessarie come previsto dal TUEL 267/2000 e dalla vigente normativa solo ad esempio ma non esaustivo: CIG e CUP se necessari, riferimenti documentali della fornitura (nr. ordine, Determina, capitolo di bilancio, impegno, etc), riferimenti normativi riguardanti l'applicazione dell'IVA (scissione pagamenti o "split payment", inversione contabile o "reverse charge") o l'esenzione dall'applicazione Iva.
Si raccomanda che l'invio del documento di spesa (fattura elettronica, ricevuta, rendiconto ecc.) sia corredato di tutti i dati anagrafici e fiscali necessari e l'indicazione delle esatte modalità di pagamento (quietanza). In caso di bonifico bancario o postale è obbligatoria l'indicazione dell'IBAN. Si precisa inoltre che, nel caso in cui un Beneficiario non possa provvedere all'incasso delle somme dovute presso lo sportello di Tesoreria può provvedere a delegare un altro soggetto alla riscossione per suo nome e conto. In tale caso è necessario presentare all'Ufficio Ragioneria dell'Ente l'apposito modello (si veda l'allegato "delega di pagamento"), corredato della copia di un documento di identità.

Infine, si richiama l'attenzione sulle disposizioni normative introdotte dalla L. 136/2010 e ss.mm. e i. con particolare riferimento alla comunicazione del c.d. "conto dedicato" per appalti e commesse pubbliche. E' previsto un fac-simile di modello (si veda l'allegato "dichiarazione tracciabilità dei pagamenti"), che deve essere reso all'Ente firmato e corredato da copia del documento di identità del sottoscrittore.

Struttura

Servizi o uffici di riferimento
Responsabile
Laura Gemmi
Tipologia organizzazione

Amministrativa

Assessore di riferimento
Maria Lucarini

Contatti

Ufficio Ragioneria

Piazza del Comune, 20 - 2° piano - Stanza 13 - San Quirico (PO) - 59024

Palazzo Comunale

Piazza del Comune, 20 - Vernio - 59024

Orari di apertura

Orario ufficio: lun-ven 8:30-14:30 mar e gio 15:30-18:30

Orario al pubblico: Giovedi 9:00-13:00 15:00-17:00 su appuntamento

Si ricorda che per l'accesso agli Uffici, è obbligatorio per tutti la misurazione della temperatura, tramite termoscanner posizionato all'ingresso al piano terra ed esibendo contemporaneamente il green pass valido.

Telefono:
Laura Gemmi 0574/931043 (Responsabile) - Paola Gualtieri 0574/931039 (Economo)

Ulteriori informazioni

VERSAMENTO SOMME DOVUTE AL COMUNE:

Il Comune di Vernio, a seguito del subentro di Intesa Sanpaolo nei rapporti contrattuali relativi al servizio di tesoreria comunale della ex Banca Popolare di Vicenza S.p.A., ha cambiato dal 11/12/2017 le proprie coordinate bancarie nella seguente modalità:
IT 60 U 03069 38155 100000046002
Banca Intesa Sanpaolo S.p.A. Ag. Mercatale di Vernio -
Via del Bisenzio, 216 tel 0574/93111

Si ricorda che i pagamenti dovuti dagli ENTI PUBBLICI soggetti al sistema di Tesoreria Unica dovranno avvenire esclusivamente mediante girofondi presso la Banca d'Italia, mediante il seguente IBAN: IT 96 B 01000 03245 319300183677

SERVIZIO PagoPA

PER I CITTADINI Un sistema semplice e trasparente per i tuoi pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni, pagoPA è la piattaforma nazionale che ti permette di scegliere, secondo le tue abitudini e preferenze, come pagare tributi, imposte o rette verso la Pubblica Amministrazione e altri soggetti aderenti che forniscono servizi al cittadino. L’avviso pagoPA contiene tutte le informazioni che ti servono, in un formato standard e di facile comprensione. Per pagare, inquadra il codice QR con l’app IO o la tua app preferita. In alternativa, utilizza i dati riportati sull’avviso per tutti gli altri canali di pagamento che lo richiedono. Con pagoPA, sei tu a decidere quale Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) ti conviene di più: prima di pagare, confronta i costi associati a ciascuna delle modalità disponibili e scegli con quale effettuare l’operazione, in tutta libertà. Usa il canale che preferisci: pagoPA è integrata in app IO, nel tuo home banking e in numerosi altri servizi online disponibili h24. Puoi anche pagare gli avvisi pagoPA in banca, negli uffici postali e in tutti gli esercenti convenzionati sul territorio. Hai sempre la certezza di pagare l’importo dovuto: se varia nel tempo per interessi di mora o saldi parziali, pagoPA lo aggiorna in automatico per te. Per ogni pagamento, pagoPA ti invia subito l’esito: se è andato a buon fine, è la conferma che l’Ente Creditore incasserà l’importo. Se paghi dall’app IO, lo storico delle operazioni è sempre a portata di mano. Con pagoPA puoi salvare i tuoi strumenti di pagamento in pochi clic e pagare in totale sicurezza: la piattaforma e tutti i PSP (Prestatori di Servizi di Pagamento) aderenti, infatti, rispettano gli standard europei in materia di trattamento dei dati e tutela della privacy dei propri utenti.

PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Un modo più semplice per gestire e rendicontare i pagamenti, pagoPA permette alle Pubbliche Amministrazioni di gestire gli incassi in modo centralizzato, offrendo servizi automatici di rendicontazione e riconciliazione con un significativo risparmio nei costi di gestione.

PAGAMENTI PagoPA

Pagamenti Attesi:
Per alcuni tipi di pagamento, il servizio è in fase di aggiornamento ed implementazione.
Se devi pagare un avviso ricevuto o emesso dall'Ente, vai alla pagina Home del Comune, nella sezione Servizi On-Line, trovi il collegamento per il servizio PagoPA, cliccando su "VEDI" si aprono i collegamenti possibili per le varie piattaforme di pagamento. Cliccare il primo collegamento “Per lampade votive, canone mercato, passi carrabili, pubblicità e pubbliche affissioni”, se devi pagare uno di questi servizi: si apre la piattaforma dei pagamenti IRIS della Regione Toscana. Clicca nella sezione con il simbolo PagoPA "Devi pagare un avviso con PagoPA?". E' necessario fare l'accesso autenticato con SPID, CIE O CNS e compilare i dati richiesti. Importante riportare il codice avviso/IUV.
Oppure, se devi pagare altri servizi comunali, cliccare “Per tutti gli altri Pagamenti Attesi”: si apre la piattaforma per i pagamenti del Comune, in questa sezione, per accedere al servizio è necessario autenticarsi con SPID oppure con CNS, TS/CNS, CIE.

Pagamenti Spontanei:
Per alcuni tipi di pagamento, il servizio è in fase di aggiornamento ed implementazione.
I pagamenti spontanei possibili sono i seguenti:
Diritti di Segreteria Ufficio Tecnico;
Diritti di Segreteria Vincolo Idrogeologico;
Diritti di Segreteria per cessazione consensuale matrimonio;
Incassi vari;
Oneri non attesi;
Sale comunali per Matrimoni;
Diritti Certificati storici Demografici;
Diritti CIE.

Vai alla pagina Home del Comune, nella sezione Servizi On-Line, trovi il collegamento per il servizio PagoPA, cliccando su "VEDI" si aprono i collegamenti possibili per le varie piattaforme di pagamento. Cliccare il terzo collegamento: “Per tutti gli altri Pagamenti Spontanei”: si apre la piattaforma per i pagamenti del Comune, oppure puoi collegarti direttamente al seguente link: https://vernio.comune-online.it/web/pagamenti/pagamenti-spontanei.
Non occorre fare l'accesso autenticato. Selezionare la tipologia di pagamento, Inserire i dati richiesti e se si decide di pagare subito nel portale, premendo il pulsante "PAGA ORA" si verrà reindirizzati su IRIS per completare il pagamento direttamente sul sito con carte, conto corrente, CBILL, app IO; altrimenti premendo il pulsante "STAMPA E PAGA", il sistema genera l'avviso, si può stampare e pagarlo SUCCESSIVAMENTE tramite i canali previsiti (in Poste, in Banca, con Homebanking, nelle Ricevitorie, nelle Tabaccherie, nei supermercati convenzionati, agli sportelli Bancomat, App IO).
Estratto conto
Collegarsi al seguente link: https://vernio.comune-online.it/group/servizi-tributari/estratto-conto
E' necessario fare l'accesso autenticato con SPID, oppure con CNS, TS/CNS, CIE; qui si trovano tutti gli avvisi emessi e lo stato di avanzamento dei pagamenti.

ORGANO DI REVISIONE:

L'Organo di Revisione del Comune di Vernio è il COLLEGIO composto da:

Rag. Pandolfini Giuseppe - Presidente

Dott. Andreucci Stefano - componente

Dott.ssa Bani Maria Cristina - componente

FATTURA ELETTRONICA:

Nota ai fornitori: Dal 31 marzo 2015, per Decreto Legge 24 aprile 2014 n.66, le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione devono essere trasmesse e conservate esclusivamente in formato elettronico, abbandonando in tal modo il supporto cartaceo. Ricordiamo che la fattura va inoltrata al Servizio che ha commissionato la fornitura/lavoro/servizio e con cui comunque i Fornitori intrattengono rapporti commerciali.
L'indirizzo PEC comunale per la fatturazione elettronica è:
fatture.vernio@postacert.toscana.it L'individuazione dell'ufficio destinatario della fattura elettronica avviene tramite l'utilizzo di un Codice Identificativo Univoco rilasciato dall'iPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni).
Nel link sottoindicato sono riportati i dati essenziali da utilizzare nelle fatture elettroniche per gli uffici del Comune di Vernio:
https://www.indicepa.gov.it/ipa-portale/consultazione/domicilio-digitale/ricerca-domicili-digitali-ente/elenco-unita-organizzative/A0DF815/aoo

La FatturaPA è un documento elettronico in formato XML la cui autenticità è garantita tramite l'apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette fattura. Le fatture elettroniche emesse verso la PA, dovranno riportare obbligatoriamente:

  • Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall'obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  • Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche.

Le Amministrazioni non potranno procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, quest'ultimo ove previsto.Informazioni dettagliate sulla fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, possono essere trovate al seguente sito: www.fatturapa.gov.it

SPLIT PAYMENT :

Il Comune di Vernio rientra negli enti soggetti all'art. 17-ter del D.P.R. n. 633/72, come modificato dall'art. 1 del D.L. 50/2017, in quanto ente locale per cui è soggetto al regime dello "Split Payment" o "Scissione dei Pagamenti" nei rapporti con i propri Fornitori.

I Fornitori assoggettati a ritenuta d'acconto (ad esempio i professionisti) non sono più soggetti al meccanismo dello split payment, per la riscossione dell'IVA sulle forniture di beni e servizi agli enti pubblici ed altri soggetti a partecipazione pubblica.

Si ricorda infine che le fatture emesse per il SERVIZIO DI PULIZIA DELLE PALESTRE è invece assoggettato al meccanismo del "reverse charge" o "inversione contabile".

Modulistica Servizi Finanziari

Normativa

D.Lgs. 267 del 18/08/2000 e s.m.i. TUEL
D.Lgs. 118/2011 e s.m.i. “Armonizzazione dei sistemi contabili”
Regolamento Comunale di Contabilità
Regolamento Comunale degli Uffici e dei Servizi,ed, in generale, tutta la normativa concernente la disciplina e l'ordinamento degli Enti Locali.

Ultimo aggiornamento

23-03-2022 12:03

Questa pagina ti è stata utile?