Salta al contenuto

Giorno della Memoria 2022

Comuni di Cantagallo, Vaiano, Vernio ANPI Cantagallo, Vaiano, Vernio Fondazione CDSE

Data:

23-01-2022

Argomenti
Cultura
Giorno della Memoria 2022

Questa pagina nasce con l’intento di sensibilizzare e aiutare nella riflessione sui temi della Shoah, dell’antisemitismo, dell’indifferenza nei confronti delle discriminazioni.
Si tratta di una scelta di materiali che non pretende di essere esaustiva ma che può, a vari livelli, offrire spunti per approfondimenti sia di respiro nazionale che più specificatamente sul territorio toscano e pratese.

Approfondimenti sul territorio pratese e toscano

Materiali e testimonianze pubblicate on line dalla Fondazione CDSE (www.fondazionecdse.it)

Comincia la Bufera. Testimonianza di Luana Cecchi sull’impatto delle leggi razziali nel villaggio fabbrica de La Briglia, di proprietà degli ebrei Forti, nei suoi ricordi di bambina. Capitolo tratto da Fior di Memoria. Famiglie ebree in Val di Bisenzio, Fondazione CDSE, 2016
Comincia la Bufera. Testimonianza di Luana Cecchi_Fior di Memoria

Tra propaganda e ombre del fascismo negli anni delle leggi razziali. Inquadramento storico sulla cessione del lanificio Forti a causa delle leggi razziali e sull’epopea delle famiglie ebree in Val d Bisenzio, a cura di Annalisa Marchi. Capitolo tratto da Fior di Memoria. Famiglie ebree in Val di Bisenzio, Fondazione CDSE, 2016
Tra propaganda e ombre del fascismo negli anni delle leggi razziali_Fior di Memoria

La Diaspora del “Tesoro”. Gli arredi sacri della Sinagoga di Firenze. La storia degli arredi e oggetti cultuali della Sinagoga nascosti dalla famiglia Forti alla Villa del Palco e poi requisiti dalla RSI. Capitolo tratto da A. Cecconi, Resistere per l’arte, Guerra e patrimonio artistico in Toscana, Fondazione CDSE, 2015
La Diaspora del Tesoro. Gli arredi sacri della Sinagoga di Firenze_Resistere per l’arte

————–

Il Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza di Prato (www.museodelladeportazione.it)
è ricchissimo di contenuti e approfondimenti digitali su questo tema. Tra questi si segnala:

Con i miei occhi. Volti e voci di superstiti dei campi di concentramento e di sterminio nazisti” documentario a cura di Camilla Brunelli e Gabriele Cecconi, con la collaborazione di Elena Bresci e Chiara Mazzoncini, sottotitoli in inglese di Loredana Melissari
https://drive.google.com/file/d/1fN6urTf1o3sGAx-XbPAfmruK6aPDcZC3/view

Le deportazioni dalla Toscana” sezione di mostra allestita presso il Memoriale delle deportazioni di Firenze, curata da Camilla Brunelli e Enrico Iozzelli (Fondazione Museo della deportazione e Resistenza), con la collaborazione di Marta Baiardi (Istituto storico toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea).
http://www.museodelladeportazione.it/2020/04/07/le-deportazioni-dalla-toscana/

La famiglia Martini: una storia pratese tra fine Ottocento, Grande Guerra, Resistenza e Deportazione” mostra curata da Enrico Iozzelli. L’esposizione racconta come i componenti di più generazioni della famiglia Martini siano stati testimoni e protagonisti della storia pratese, italiana ed europea dall’unità d’Italia alla nascita della Repubblica, passando attraverso la dittatura fascista, la resistenza e la tragedia della deportazione. In particolare, Mario Martini dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 scelse consapevolmente di dare il suo contributo al movimento partigiano nel quale operarono anche sua moglie e i suoi figli. Fu proprio la partecipazione attiva alla resistenza della famiglia che costò la deportazione a soli quattordici anni del figlio più piccolo Marcello nel lager nazista di Mauthausen.
http://www.museodelladeportazione.it/2019/11/18/la-famiglia-martini/

Tante braccia per il Reich. Lavoratori italiani nella Germania nazista 1938-1945. Il reclutamento di manodopera nel quadro delle relazioni italo-germaniche 1938-1945, a cura di Rosina Zucco, Brunello Mantelli, Marco Pluviano. Con un’interessante sezione sui territori, tra cui la Toscana.
www.tantebracciaperilreich.eu

Le Pietre d’inciampo a Prato con le biografie dei deportati:
http://www.museodelladeportazione.it/le-pietre-dinciampo/

Persecuzioni antiebraiche in Toscana e a Firenze, di Marta Baiardi:
http://www.museodelladeportazione.it/la-deportazione-degli-ebrei-dalla-toscana/

———–

Le iniziative ufficiali della Regione Toscana per il Giorno della Memoria
https://www.regione.toscana.it/-/giorno-della-memoria-2022

—————–

Toscana Novecento, portale di Storia contemporanea promosso dalla Rete degli Istituti per la Resistenza e l’Età Contemporanea (www.toscananovecento.it)

Articoli di approfondimento consultabili gratuitamente:

-La deportazione politica in Toscana, di Camilla Brunelli
http://www.toscananovecento.it/custom_type/la-deportazione-politica-in-toscana/,

-Lo sciopero del marzo 1944 e le deportazioni nel pratese. Fabbriche Lucchesi e Campolmi, di Luisa Ciardi
http://www.toscananovecento.it/custom_type/le-fabbriche-lucchesi-e-campolmi-prato/

-Un pratese giusto tra le nazioni, di Alessandro Affortunati
http://www.toscananovecento.it/custom_type/un-pratese-giusto-tra-le-nazioni/

-Scioperare contro Hitler: una testimonianza, di Alessandro Affortunati
http://www.toscananovecento.it/custom_type/scioperare-contro-hitler-una-testimonianza/

–Aspettando Hitler: la seduzione della bellezza e l’allontanamento da Firenze dell’ebreo Castelfranco, di Alessia Cecconi
http://www.toscananovecento.it/custom_type/aspettando-hitler-la-seduzione-della-bellezza-e-lallontanamento-da-firenze-dellebreo-castelfranco/

–Le donne delle «razze inferiori» secondo «La Difesa della razza», di Caterina Carpita
http://www.toscananovecento.it/custom_type/le-donne-delle-razze-inferiori-secondo-la-difesa-della-razza/

–Note di Memoria: il pianoforte di Maria Einstein, di Matteo Mazzoni
http://www.toscananovecento.it/custom_type/note-di-memoria-il-pianoforte-di-maria-einstein/

– L’assistenza agli ebrei a Firenze durante la Shoah, di Francesca Cavarocchi ed Elisa Mazzini
http://www.toscananovecento.it/custom_type/lassistenza-agli-ebrei-a-firenze-durante-la-shoah/

——————-

Documentari e audiovisivi reperibili on line

Sulla storia della deportazione in Toscana e a Prato:

“Un Improvviso Inverno. Gli ebrei e le leggi razziali in Toscana” di Massimo Becattini e Giovanni M. Rossi
https://www.youtube.com/watchv=WhneSrbxutk

“Eppure, quando guardo il cielo” è un docufilm prodotto nel 2010 dall’ANED di Prato con la regia di Gabriele Cecconi, la consulenza storica di Camilla Brunelli e il contributo alla sceneggiatura di Giancarlo Biagini
https://youtu.be/slnl-6WqRc4

“Un treno per Auschwitz” – Memorie di un viaggio lungo vent’anni 2001- 2021.
Realizzato da Fondazione Sistema Toscana con il contributo di Regione Toscana. Ideato da Ugo Caffaz con la regia di Tobia Pescia
https://www.youtube.com/watch?v=qgFgHDhMAiw

———————

Pubblicazioni del Consiglio Regionale toscano scaricabili gratuitamente

Una famiglia in lotta. I Martini tra fine Ottocento, Grande Guerra, Resistenza e Deportazione
https://www.consiglio.regione.toscana.it/Eda/default?idc=40&Nome=zoom&Sez=&Tem=&Ann=&Par=martini&Pub=140

————————

Memoriale italiano di Auschwitz a Firenze

Informazioni su storia e possibilità di visite del Memoriale degli Italiani. Voluto, progettato e collocato nel Blocco 21 del campo di Auschwitz dall’Aned (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti) grazie alla collaborazione di un eccezionale gruppo di intellettuali tra i quali spiccavano i nomi degli architetti Lodovico e Alberico Belgiojoso, dello scrittore Primo Levi, del regista Nelo Risi, del pittore Pupino Samonà e del compositore Luigi Nono che produssero una delle prime installazioni multimediali al mondo. https://cultura.comune.fi.it/memoriale

————————-

APPROFONDIMENTI di respiro NAZIONALE e internazionale

-“Ti racconto la storia: voci della shoah”
A partire dal 2002, la Direzione generale per gli archivi ha avviato una collaborazione con la Survivors of the Shoah Visual History Foundation di Los Angeles (ora University of Southern California Shoah Foundation Institute). Si tratta dell’istituzione culturale creata da Steven Spielberg per la raccolta delle testimonianze dei sopravvissuti alla Shoah ed è la più grande raccolta esistente di interviste audiovisive (circa 52.000, raccolte in 56 paesi e in 32 lingue diverse). 433 di queste interviste sono in italiano e sono conservate anche presso l’Archivio Centrale dello Stato di Roma. La particolare delicatezza delle testimonianze ha suggerito una procedura non automatica di accesso ai filmati. Le credenziali per la registrazione verranno rilasciate in tempi estremamente rapidi. http://www.shoah.acs.beniculturali.it/

—————-

Shoah MuseumCDEC
È il nuovo spazio digitale della Fondazione CDEC (Centro di Documentazione ebraica contemporanea), realizzato con l’intento di accogliere e divulgare al più ampio pubblico mostre e collezioni di documenti. È presente un approfondimento con oltre 300 documenti su La persecuzione degli ebrei in Italia dal 1938 al 1945.
www.museoshoah.it/ – https://www.cdec.it/

———————–

-ANED
Nel sito dell’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti è presente una ricca sezione di filmografia e bibliografia, con pdf scaricabili on line: http://www.deportati.it/filmografia/ – http://www.deportati.it/biblioteca/librionline/librionline/

————————

Mediateca Toscana:
Pagina in cui sono segnalati molti film e documentari a tema shoah e deportazione disponibili per il prestito
https://www.mediatecatoscana.it/mediateca/archivi/archivi-storia-toscana/shoah/

————————

Rai Cultura:
Pagina dedicata alla shoah, su cui sono disponibili gratuitamente molti filmati e documentari storici sull’argomento
http://www.raicultura.it/webdoc/shoah-il-giorno-della-memoria/#welcome

————————–

Portale per la didattica della Shoah (UCEI – Ministero dell’istruzione)
http://www.scuolaememoria.it

Tra i materiali adatti ai più piccoli segnaliamo il film animato “La stella di Andra e Tati”, regia di Rosalba Vitellaro ed Alessandro Belli, Italia, 2018. Il film animato racconta la storia vera di Alessandra e Tatiana Bucci, due sorelle di 4 e 6 anni, che nel 1944 vennero deportate nel campo di concentramento di Auschwitz insieme alla madre, la nonna, la zia e il cuginetto. Le bambine si salvarono solo perché vennero erroneamente scambiate per gemelle…
https://www.raiplay.it/programmi/lastelladiandraetati

——————-

-Istituto Ferruccio Parri – ANPI
Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia
https://www.straginazifasciste.it/

———————-

-Fondazione Fossoli
La Fondazione Fossoli è stata costituita nel gennaio 1996 dal Comune di Carpi e dall’Associazione Amici del Museo Monumento al Deportato. Gli obiettivi della Fondazione, che non ha scopo di lucro, sono la diffusione della memoria storica mediante la conservazione, il recupero e la valorizzazione dell’ex campo di concentramento di Fossoli.
http://www.fondazionefossoli.org/it/

—————————

ANPI nel 2020 ha sostenuto la pubblicazione del volume “Noi partigiani. Memoriale della Resistenza Italiana” a cura di Gad Lerner e Laura Gnocchi, in cui sono contenute molte interviste a partigiani e deportati. Il volume è disponibile per il prestito presso la Biblioteca Basaglia di Vaiano. Le testimonianze dei vari partigiani, IMI, deportati nei campi di sterminio riportate nel libro nsono disponibili anche in video, cercandole sul canale Youtube del Laboratorio Lapsus: Laboratorio Lapsus

—————————

-Università Studi di Firenze
Portale INTELLETTUALI IN FUGA DALL’ITALIA FASCISTA
Migranti, esuli e rifugiati per motivi politici e razziali
https://intellettualinfuga.fupress.com/

—————————-

Una selezione di spettacoli teatrali disponibili on line di e con Moni Ovadia:
“Oylem Golem”: Spettacolo registrato dal vivo al Teatro della Corte di Genova nel 2004. Con la Moni Ovadia Stage Orchestra. Regia teatrale di Moni Ovadia. Tra monologhi e canzoni (in yiddish e italiano), Oylem Goylem racconta di un popolo che ha saputo vivere l’orrore senza perdere un dirompente umorismo come risposta disarmata e sublime alla brutalità. Cortesia di Moni Ovadia (http://www.moniovadia.it).
https://youtu.be/9f1q_WS_ago

Moni Ovadia e interlocutori presentano le sue memorie di artista e attivista raccolte nel libro “Un ebreo contro” (a cura di Livio Pepino, EGA-Edizioni GruppoAbele 2021).
https://youtu.be/dUpaWqizwz8

“Canto del popolo ebraico massacrato”: spettacolo teatrale messo in scena da Moni Ovadia al binario 21 della stazione di Milano (da dove partivano i treni dei deportati), basato sul poema dell’intellettuale di origine russa Yitzhak Katzenelson, che visse in prima persona la tragedia della deportazione dal ghetto Varsavia ai campi di sterminio.
https://www.raiplay.it/video/2020/01/canto-del-popolo-ebraico-massacrato-82076b21-44c1-4ef2-bfe8-493a8d6a33a3.html

————————

Selezione di film e documentari a cura della dott.ssa Mila Macchi reperibili su YouTube, RaiPlay e Netflix; i titoli contrassegnati da asterischi purtroppo non sono disponibili su quelle piattaforme, ma offrono spunti di riflessione e uno sguardo meno noto sul tema.
Film Giorno della Memoria

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?