Tu sei qui: Home News Vernio mette in campo i BTC, i buoni turistici comunali

Vernio mette in campo i BTC, i buoni turistici comunali

Morganti e Lucarini: “Iniziativa per incoraggiare i soggiorni”. Ciuoffo: “Sperimentazione interessante per la montagna”. Avviso per alberghi e alloggi vacanze che vogliono aderire

Il sindaco Morganti con l'assessore Lucarini

Per la complicata estate della Fase 3 il Comune di Vernio ha deciso di mettere in campo i BTC, i buoni turistici per incoraggiare i soggiorni nel suo territorio. Sul sito del Comune è stato pubblicato oggi un avviso rivolto agli operatori alberghieri, ai gestori di alloggi vacanze e di strutture per brevi soggiorni finalizzato alla formazione di un elenco di esercizi che aderiscono all’iniziativa.  A disposizione ci sono 7 mila euro - tra luglio e settembre - una cifra che può portare a 500 notti di soggiorno scontato.  Gli imprenditori hanno tempo fino al 12 luglio per iscriversi all’elenco per il primo periodo che va dal 14 luglio al 14 agosto, l'iscrizione resta comunque aperta per coloro che aderiranno successivamente per il secondo periodo 24 agosto – 20 settembre. Il bonus non verrà applicato soltanto dal 15 al 23 agosto.  

Abbiamo una bella storia di accoglienza turistica da raccontare nel nostro territorio, questo è un progetto innovativo che sfida le difficoltà e cerca di dare supporto all’opportunità del territorio di Vernio di giocare un ruolo significativo nell’estate post Covid - spiegano il sindaco Giovanni Morganti e l’assessore al Turismo Maria Lucarini - vogliamo incoraggiare e premiare i turisti che scelgono di stare qualche giorno in Val di Bisenzio restando accanto agli imprenditori turistici locali”.

Apprezzamento convinto da parte dell’assessore regionale al Turismo, Stefano Ciuoffo. “Un'iniziativa davvero positiva, è una sperimentazione interessante per sostenere il turismo della montagna che ha una tradizione storicizzata ma è anche più in difficoltà – sottolinea Ciuoffo – si tratta di una opportunità per operatori del settore ma anche per i turisti, in una logica di valorizzazione della migliore tradizione di accoglienza e ospitalità”.

Torna così in primo piano la lunga e solida storia turistica dell’Alta Valle scoperta a fine Ottocento e frequentatissime dalla buona borghesia cosmopolita di Firenze. Tra alti - gli anni del boom economico e degli artisti a Montepiano – e bassi è una storia che arriva fino ad oggi e si lega alle nuove forme di turismo slow.

Ecco come funziona il buono che è una sorta di sconto per chi soggiorna per un minimo di almeno 3 o 6 notti nelle strutture ricettive di Vernio. Per tre pernottamenti di almeno due persone il buono è di 100 euro che diventa di 200 se il soggiorno è di almeno 6 notti. Se il turista soggiorna da solo con tre pernottamenti ha uno sconto di 50 euro, sono 100 per sei notti.

Lo sconto viene applicato immediatamente dall'esercente al momento del pagamento. A disposizione ci sono circa 3500 euro per ciascuno dei due periodi. Per ogni struttura ricettiva aderente sarà stabilito un importo massimo di buoni, comunque non superiore al 30% della somma assegnata al periodo. Il possessore del buono che soggiornerà presso l’esercizio aderente all'iniziativa avrà diritto ad uno sconto sul totale del soggiorno pari al valore del buono ricevuto.

CONSULTA IL BANDO

Azioni sul documento