Tu sei qui: Home News Protocollo per la valorizzazione della Val di Bisenzio

Protocollo per la valorizzazione della Val di Bisenzio

Morganti, Bosi e Bongiorno: “Pronti a collaborare con la Regione”. Al primo posto il potenziamento e le infrastrutture della mobilità

L'assessore Ciuoffo e i sindaci della Val di Bisenzio

Un progetto per la valorizzazione della Val di Bisenzio. È l’obiettivo del protocollo d’intesa, approvato dalla giunta regionale nell’ultima seduta, che firmeranno Regione, Comune di Cantagallo, Comune di Vaiano, Comune di Vernio e Unione dei Comuni della Val di Bisenzio. La delibera è stata presentata dall’assessore regionale al Turismo e alle Attività produttive Stefano Ciuoffo.

“Si tratta di un’area – ha spiegato Ciuoffo – con caratteristiche proprie in termini di sviluppo socio-economico, dove storicamente operano imprese del distretto tessile pratese nel fondo valle a fianco di attività turistico-ricettivo nelle zone alte e più recentemente con produzioni specifiche del settore agroalimentare. Un territorio peculiare anche riguardo alla sua collocazione: al confine con l’Emilia Romagna, regione con la quale intrattiene un flusso continuo di scambi, relazioni e integrazione. Un’area interna con caratteristiche geografiche, morfologiche e sociali eterogenee, in un contesto di perifericità e al tempo stesso di frontiera, in grado di sfruttare i processi di trasformazione che l’hanno interessata per produrre opportunità di rigenerazione economica. Il protocollo punta a dar vita ad un percorso condiviso per valorizzare le risorse proprie, a riqualificare il territorio e migliorarne l’accessibilità. Vogliamo promuovere e salvaguardare i valori identitari di questa comunità e favorirne uno sviluppo equilibrato consolidando la competitività del sistema produttivo”.

Da tempo è aperto il confronto dei Comuni della Val di Bisenzio con la Regione per la definizione del Protocollo per la valorizzazione del territorio e il via libera della giunta regionale giunto oggi viene considerato assolutamente positivo. I sindaci Giovanni Morganti, Guglielmo Bongiorno e Primo Bosi sono più che mai pronti a collaborare per mettere gambe al progetto.

Assolutamente positivo il giudizio di Giovanni Morganti. “Questo protocollo è il segno tangibile di un’attenzione meritata verso la Val di Bisenzio - afferma Morganti - c’è un lavoro da fare tutti insieme che riguarda la valorizzazione turistica del territorio e le infrastrutture della mobilità, contribuendo anche a iniziative di crescita come il rilancio del Centro Enea del Brasimone. La concretizzazione del progetto di sviluppo passa anche attraverso il confronto con la Regione Emilia Romagna e le amministrazioni comunali di confine. Sono convinto che potremo fare un lavoro sinergico molto positivo”.

Azioni sul documento