Tu sei qui: Home News Morganti presenta la squadra, tre conferme e una novità

Morganti presenta la squadra, tre conferme e una novità

Storai è il vicesindaco, Amerini, Di Sciullo e Lucarini gli assessori. Impegni a breve: riqualificazione infrastrutture e apertura del distretto

La giunta di Vernio, da sinistra Amerini, Lucarini, Morganti, Di Sciullo e Storai

Tutti i tasselli sono al loro posto e la squadra del sindaco di Vernio, Giovanni Morganti, è già pronta per essere operativa. Stamani la presentazione ufficiale in Palazzo Comunale. Tre le conferme e una new entry. Continuano il loro lavoro in giunta il vicesindaco Alessandro Storai e le assessore Barbara Di Sciullo e Maria Lucarini, mentre fa il suo ingresso Pierluigi Amerini, già assessore con il sindaco Cecconi e consigliere comunale. “Sarà il lavoro di squadra il nostro punto di forza, come lo è stato per la giunta precedente - ha detto Morganti – fare l’assessore in un Comune come il nostro vuol dire svolgere un’attività di volontariato, ci vuole passione e disponibilità”.

Al vicesindaco Storai sono affidate la Gestione dei servizi, i Rapporti con le partecipate e la Pubblica Istruzione; Pierluigi Amerini si occuperà di Urbanistica ed Edilizia privata, Parchi e aree protette, Rapporti con le associazioni, Cultura della Memoria, Politiche della Pace e dell'Intercultura e gemellaggi; per Barbara di Sciullo ci sono le deleghe allo Sport, Partecipazione, Politiche sociali e per la salute, Immigrazione, Politiche abitative, Politiche della famiglia, Sostenibilità ambientale; a Maria Lucarini sono affidati Bilancio, Tributi, Cultura, Turismo, Promozione e marketing ai fini turistici del territorio e Comunicazione.

Il ruolino di marcia è già abbastanza chiaro. Lo ha spiegato con dovizia di particolari il sindaco Morganti questa mattina insieme agli assessori. Sul fronte del bilancio si sta lavorando al consuntivo 2018 e alla prima variazione prevista per fine giugno. Dovrebbero essere liberate ulteriori risorse destinate alla riqualificazione urbana. In particolare saranno utilizzate per la sostituzione dei giochi e la sistemazione delle staccionate al Parco dell’Albereta. Sempre nei parchi prima dell’estate saranno rinnovati tutti i corpi illuminanti con i LED. Nell’immediato si sta portando a termine il piano di riqualificazione dei ponti di Costozze, di Ponte all’Abate e di Rasora per un importo complessivo di circa 100 mila euro.

Entro l’autunno è prevista l’attivazione del nuovo distretto sanitario, un’opera voluta fortemente dall’amministrazione comunale. Alla creazione della Casa della salute si accompagnerà una riorganizzazione della rete dei servizi innovativa, un modello sperimentale dove a disposizione del cittadino ci saranno le diverse attività socio-sanitarie fornite con modalità integrata e più efficace.

I prossimi mesi saranno decisivi anche per mettere mano alla realizzazione delle nuove scuole, la scuola dell’infanzia di Ceraio e l’elementare di Montepiano. A disposizione ci sono circa 2 milioni e 276 mila euro del Fonda di Protezione civile del ministero dell’Istruzione: 1 milione e 300 mila euro per la scuola dell’infanzia di Ceraio, che sorgerà nei pressi dell’Istituto Pertini, e altri 976 mila per l’elementare di Montepiano che verrà realizzata in via della Badia. L’importo complessivo per la realizzazione dei due istituti, progetti alla mano, è di circa 2 milioni e 500 mila euro (comprese spese tecniche e Iva). Per la costruzione dei nuovi edifici verranno utilizzate tecniche avanzate sul fronte energetico e ambientale.

Ci sono pronte le risorse, circa 1 milione e 400 mila euro, anche per l’adeguamento alle norme antisismiche della scuola media. I lavori saranno eseguiti in tre lotti, coordinati con lo svolgimento delle attività didattiche. Altri 500 mila euro l’amministrazione se li è assicurati per l’adeguamento del Palazzo comunale (si tratta di fondi europei che arrivano dalla Regione).

Azioni sul documento