Tu sei qui: Home News Morganti e Storai salutano la nuova dirigente Salvati: “Oltre 2 milioni e 100 mila euro per l’edilizia scolastica”

Morganti e Storai salutano la nuova dirigente Salvati: “Oltre 2 milioni e 100 mila euro per l’edilizia scolastica”

Medie Alighieri, tutto pronto nelle aule provvisorie. A ottobre via alla messa a norma, impegno da 1.6 milioni

Scuole di Vernio, lavori e nuova dirigente

Numerose novità caratterizzano la ripresa della scuola a Vernio.  Il sindaco Giovanni Morganti e il vicesindaco con delega all’Istruzione, Alessandro Storai, salutano l’arrivo della nuova dirigente Alessandra Salvati e nell’augurare buon lavoro a docenti e ragazzi fanno il punto sugli impegni per l’edilizia scolastica: tra lavori eseguiti, in corso e in fase di partenza il Comune nel plesso Sandro Pertini – nello specifico per la media Alighieri e per la elementare Armellini - ha impegnato più di 2 milioni e 100 mila euro.

Stamani c’è stato un sopralluogo nel nuovo plesso a cui hanno partecipato, con Morganti e Storai, anche la dirigente Alessandra Salvati, la vicepreside Daniela Toccafondi e la consigliera delegata per la scuola del Comune di Vernio, Patrizia Calcagnini. 

“L’arrivo della nuova dirigente a Vernio è un fatto positivo, Alessandra Salvati già conosce la nostra comunità e il suo impegno per i valori educativi costituisce una garanzia, la ringraziamo per la sua disponibilità”, sottolineano Morganti e Storai che ringraziano anche gli altri dirigenti che si sono avvicendati alle Pertini e criticano con forza l’Ufficio scolastico regionale “che a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico ha trasferito di punto in bianco la dirigente Fasulo con il rischio di lasciare ancora una volta l’istituto in grandissima difficoltà”.

“Riprendo la collaborazione con l’istituto scolastico e con l’amministrazione comunale di Vernio sicura c’è la possibilità di realizzare un lavoro adeguato alle esigenze dei bambini, in questo territorio c’è una grande sensibilità per la scuola e certamente potremo lavorare bene insieme”, è il commento della dirigente Salvati.

Gli amministratori mettono in evidenza anche “il grande impegno e la determinazione degli uffici comunali, a partire da quelli tecnici, per realizzare i lavori e garantire a famiglie, docenti e studenti il miglior avvio dell’anno scolastico”.

“Le medie avranno una sede provvisoria efficiente e accogliente, tecnologicamente avanzata e con tutte le garanzie per svolgere al meglio la didattica”, sottolineano Morganti e Storai.

Media Dante Alighieri: aule provvisorie cablate e lavagne con schermo touch È tutto pronto per accogliere studenti e insegnanti nei due nuovi edifici con struttura in legno portante che costituiranno la sede provvisoria della Dante Alighieri mentre si lavorerà al vasto intervento di messa a norma della sede. Si tratta di 9 aule tecnologicamente avanzate, completamente cablate, dotate di lavagne di ultima generazione con schermi touch e illuminazione a Led.  

L’efficienza energetica è garantita anche da controsoffitti coibentati, è stato installato un allarme antiintrusione. Il Comune ha curato anche il trasloco dell’intera attrezzatura per permettere l’esecuzione dei lavori e la perfetta continuità didattica. L’intervento complessivo ha avuto un costo di oltre 350 mila euro.

L’attività in palestra sarà garantita da un servizio di bus navetta organizzato dal Comune, dalle 9.30 alle 12.30, impegnando altri 20 mila euro.

Sono già stati aggiudicati e quindi sono di imminente esecuzione anche i lavori per la realizzazione di una galleria con struttura in legno e copertura in policarbonato che collegherà i due edifici dove si trovano le aule provvisorie. La struttura consentirà di disporre di uno spazio riparato all’aperto e sarà dotato di una batteria di dieci pannelli fotovoltaici ad alto rendimento, di ultimissima generazione, per aumentare l’efficienza energetica. Spesa prevista 65 mila euro.

A ottobre parte l’operazione messa a norma Per la messa a norma sismica dell’edificio che ospitava le medie Dante Alighieri sono stati impegnati 1.590 mila euro.  I lavori prevedono l’adeguamento alle norme vigenti della struttura portante in cemento armato, con il rifacimento delle tamponature esterne, la sostituzione degli infissi e l’implementazione degli impianti.  I lavori sono già stati affidati e la partenza del cantiere è fisato per il prossimo 25 ottobre.

Ampio restyling alle elementari Armellini – Le scuole elementari Armellini sono state oggetto di un ampio restyling che ha visto un impegno economico di 48.500 euro. Si è provveduto alla riqualificazione delle parti esterne rivestendo in legno coibentato le facciate, realizzando porticati e creando così passaggi coperti e zone protette esterne per l’attività scolastiche. Per l’efficientamento energetico delle aule con creazione di controsoffitti coibentati e nuova illuminazione a led sono stati impiegati altri 20 mila euro.

Già aggiudicati e di imminente realizzazione i lavori, del valore di 19 mila euro, per l’ultimo tratto di porticato. Si tratta di una struttura in acciaio, legno e policarbonato che consentirà di chiudere il percorso esterno coperto di accesso alla scuola, integrandosi con quello appena appena costruito.

Azioni sul documento