Tu sei qui: Home News "Investighiamo sul fisco", lezioni alla primaria di Vernio

"Investighiamo sul fisco", lezioni alla primaria di Vernio

Il progetto di educazione alla legalità fiscale ha coinvolto 60 bambini. Polizia municipale e Agenzia entrate in cattedra, a primavera coinvolte le prime medie

Con il gioco di ruolo i bambini si trasformano in investigatori del fisco

 Piccoli investigatori crescono nelle scuole primarie di Vernio, ma si occupano di un genere di indagini molto particolare: scovano evasori fiscali. È quello che hanno fatto una sessantina di bambini dell’istituto comprensivo Sandro Pertini - 2 sezioni di quinta della primaria Armellini e una sezione mista, con alunni di terza, quarta e quinta, della primaria di Montepiano - grazie al progetto di educazione alla fiscalità. La Polizia municipale della Val di Bisenzio, con il personale che solitamente tiene i corsi di educazione stradale nelle scuole, lo ha attuato nel Comune di Vernio. Capofila del progetto, sostenuto dalla Regione Toscana, è la Polizia municipale di Prato e quindi il Comune di Prato, in collaborazione con personale dell’Agenzia delle entrate.

Nel mese di ottobre si è svolta la parte didattica, dal titolo Investighiamo sul fisco, terminata con l’ultimo incontro il 31 ottobre e composta da una lezione frontale e una con giochi di ruolo. Molti gli argomenti proposti ai bambini, dal concetto di Stato e di pubblica amministrazione quali soggetti erogatori di servizi per la collettività, a quello di solidarietà nei confronti delle fasce più deboli. E poi la partecipazione a un gruppo, a una comunità, e la differenza tra tasse e imposte.

Nel gioco di ruolo i bambini scovano evasori che con il loro comportamento mettono a rischio proprio l’erogazione dei servizi alla comunità. Al termine del corso ogni bambino diviene un piccolo investigatore del fisco, con tanto di attestato. Ai partecipanti viene consegnato anche un vademecum con gli argomenti trattati, arricchito con illustrazioni.

Il progetto appena concluso nella primaria andrà avanti in primavera, anche su richiesta dell’istituto comprensivo Sandro Pertini di Vernio, per coinvolgere le prime della scuola secondaria inferiore.

Azioni sul documento