Tu sei qui: Home Il Comune Uffici e servizi Servizi Sociali MODULISTICA SERVIZI SOCIALI BANDO DI CONCORSO PER ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2019 (legge 431/98).

BANDO DI CONCORSO PER ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2019 (legge 431/98).

Si rende noto che fino al 10 GIUGNO 2019 per i cittadini residenti nel Comune di Vernio sarà possibile presentare domanda per il Bando di Concorso per l'assegnazione di contributi ad integrazione del pagamento dei canoni di locazione - Anno 2019 (legge 431\1998).

Si rende noto che fino al 10 GIUGNO 2019 per i cittadini residenti nel Comune di Vernio sarà possibile presentare domanda per il Bando di Concorso per l'assegnazione di contributi ad integrazione del pagamento dei canoni di locazione - Anno 2019 (legge 431\1998).

La domanda potrà essere presentata presso l'Ufficio Sociale Associato del Comune di Vernio, piazza del Comune 20, San Quirico di Vernio dal MARTEDI' al VENERDI' dalle ore 9.00 alle ore 12.00 - contatto telefonico 0574 931036

 

REQUISITI.

Il richiedente DEVE:

·         essere RESIDENTE NELL'IMMOBILE per cui richiede il contributo;

·         l'immobile, presso il quale ha residenza e per il quale si richiede il contributo, deve insistere nel territorio del Comune di Vernio/Cantagallo;

·         NON essere titolare, insieme ai componenti della famiglia anagrafica, di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nel territorio comunale e limitrofo;

·         essere titolare di un CONTRATTO DI LOCAZIONE ad uso abitativo stipulato ai sensi dell'ordinamento vigente di un VALORE compreso tra gli € 3.000,00 e gli € 6.000,00 annuali;

·         il contratto DEVE essere regolarmente registrato, in regola con le registrazioni annuali oppure depositato per la registrazione, ovvero il proprietario deve avere aderito al regime della Cedolare Secca.

·         la domanda di partecipazione al bando può essere presentata da qualunque soggetto appartenente al nucleo familiare dell'intestatario del contratto di locazione;

·         NON essere ASSEGNATARIO, insieme ai componenti della famiglia anagrafica, di alloggio di edilizia residenziale pubblica;

·         DEVE essere in possesso di una attestazione ISEE 2019 in corso di validità o ricevuta di presentazione della DSU valida; DEVE avere il valore ISE non superiore ad € 28.684,36;

·         saranno escluse tutte le domande il cui valore ISE dell'Attestazione ISEE risulti pari ad € 0,00, eccetto i casi per i quali sarà allegata alla domanda la certificazione dell'Assistente Sociale del Comune che attesti l'assistenza del nucleo da parte dei servizi sociali ovvero l'autocertificazione circa la fonte accertabile di sostentamento: si considerano “ISE zero” i soggetti che posseggono un ISE pari a 0, ovvero i soggetti che posseggono un'Attestazione ISE inferiore o rispetto al canone di locazione per il quale richiedono il contributo.

·         NON essere titolare, insieme ai componenti della famiglia anagrafica, di diritti di proprietà su uno o più alloggi o locali ad uso abitativo sfitti o concessi a terzi posti a distanza pari o inferiore a 50 km dal comune cui è presentata la domanda ed il cui valore catastale complessivo sia uguale o superiore a quello di un alloggio adeguato secondo tabella “A” della L. R. 96/1996; NON possedere titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su immobili ad uso abitativo o quote ubicati nel territorio italiano o estero, ivi compresa la situazione di sovraffollamento, il cui valore complessivo sia superiore ad  € 25.000,00;

·         NON possedere da parte dei componenti il nucleo familiare beni mobili registrati con valore superiore complessivo ai 25.000,00 €;

·         NON superare il limite dei 40.000,00 € di PATRIMONIO COMPLESSIVO (somma del patrimonio mobiliare con il patrimonio immobiliare, fermo restando le soglie previste);

 

 

Il contributo NON PUO' ESSERE CUMULATO con altri benefici pubblici da qualunque ente erogati ed in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo quali contributo emergenza alloggiativa, scanso sfratto, REDDITO DI CITTADINANZA, PENSIONE DI CITTADINANZA o altri contributi similari comunque denominati.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA.

·         Documento d'identità valido.

·         Titolo di soggiorno per i cittadini di paesi terzi.

·         Copia del contratto di locazione regolarmente registrato o depositato per la registrazione.

·         Copia del versamento dell'imposta di registrazione annuale o dichiarazione del proprietario dell'immobile di adesione al regime della Cedolare Secca.

·         Comunicazione attestante l'aggiornamento del canone secondo l'indice ISTAT oppure altra documentazione atta a dimostrare l'importo del canone applicato.

·         Pagamenti locazione ANNO 2019 (qualora la ricevuta del pagamento sia erogata nel modello cartaceo deve essere corredata da marca da bollo di € 2,00).

·         Codice IBAN del proprio conto personale bancario/postale di cui il richiedente è primo intestatario oppure cointestatario.

 

La mancanza, anche di un solo documento, comporta l'ESCLUSIONE dal beneficio.

 

EROGAZIONE CONTRIBUTO, GRADUATORIE E DATE SUCCESSIVE.

L’erogazione del contributo NON può essere inferiore al 10% del canone di locazione annuo ed IN OGNI CASO il contributo NON potrà essere inferiore ad € 200,00.

 

La GRADUATORIA PROVVISORIA sarà pubblicata sull'Albo Pretorio del rispettivo Comune di residenza nel periodo 20 – 30 GIUGNO 2019.

·         Contro la graduatoria provvisoria sarà possibile proporre ricorso entro il 30 giugno 2019 nel seguente modo: con domanda indirizzata al Responsabile dell'Ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza da consegnare a mano all'Ufficio dei Servizi Sociali e di Prossimità o tramite posta con raccomandata AR.

·         Per la consegna tramite posta saranno considerate valide le istanze pervenute entro le ore 12.30 del 30 giugno 2019.

 

La GRADUATORIA DEFINITIVA, contro la quale NON sarà possibile più opporre ricorso, sarà pubblicata nell'Albo Pretorio del proprio Comune di residenza nel periodo 16 – 27 LUGLIO 2019 con validità fino al 31\12\2019.

 

Entro il 31 GENNAIO 2020 dovranno essere consegnate tutte le ricevute attestanti il pagamento delle mensilità, pena l'ESCLUSIONE dalla graduatoria. Qualora la ricevuta attestante il pagamento sia erogata nel modello cartaceo dovrà essere corredata dalla marca da bollo di € 2,00 (una marca da bollo per ogni ricevuta).

 

In caso di MOROSITA' i contributi integrativi destinati al conduttore saranno erogati al LOCATORE interessato a totale o parziale sanatoria della morosità medesima.

 

In caso di DECESSO del beneficiario il contributo, calcolato in riferimento al periodo di residenza del beneficiario nell’immobile e sulla base delle ricevute attestanti l’avvenuto pagamento dei canoni, è ASSEGNATO agli EREDI in possesso di certificazione che attesti il loro stato da presentare al Comune entro il 31\01\2020.

Data di pubblicazione: 20/05/2019
Data di scadenza: 10/06/2019 Scaduto
Azioni sul documento